xxmiglia.com's
uFAQ
Scrivermi?
Categorie
Ricerca

Per i ritardatari
Mi do da fare
Sono alla moda e tuitto
Pinguini in cucina I: Chili con carne

cocopazzo.jpgPenso che dovresti cmq fare pinguini in cucina come rubrica
Cementino, 3 maggio 2010, ore 16.06

Che diamine, perché non ci ho pensato prima? Parlo sempre di cibo con tutti, mi piace un sacco mangiare e il mio status di gtalk è un cibo diverso ogni giorno da tipo tre anni. Certo, rimane il fatto che sono un cuoco men che mediocre, ma questo non mi ferma dallo sperimentare e dal divertirmi a provarci. Se poi la roba viene buona, tanto di guadagnato. Pinguini in cucina sarà quindi una sorta di racconto in salsa pinguinosa di ricette come le faccio io, ovviamente con considerazioni idiote e trattando i miei interlocutori come imbecilli. Cosa che, in realtà, è quello che vorrei i libri di cucina facessero con me.

Iniziamo col botto (letteralmente, capirete perché) con la mia specialità, il chili con carne. Cucina etnica, yuhuu! E poi sta arrivando l’estate e nessuno avrà voglia di roba calda e piccante e così quando tornerà il freddo tutti se ne saranno dimenticati. La so lunga, vero?

Prepararsi

Per cucinare il chili con carne per 2 persone abbondanti (abbondante il chili, non la persona. O perlomeno, non è strettamente necessario) o per una persona che ci mangi due volte, armatevi dei seguenti ingredienti:

E poi l’attrezzatura (questa è facile):

Cucinare

Eccoci qua. Facciamola a passi, così è più facile anche per voi che siete un po’ tardi.

1) Indossate il grembiule e tirate fuori tutti gli ingredienti. La seconda condizione non è obbligatoria ma tutti i cuochi dicono di farlo e io mi appecoro.

2) Sbucciate e tagliate la cipolla: attenzione, non fatela troppo fine, i pezzettoni ci stanno bene. Niente frullatore o tritatutto, dai, andate di coltello. Piangerete un pochino, se non volete che le vostre lagrime vadano sprecate pensate ai bambini sudanesi venduti come schiavi e al vincitore di Annecy 2009.

3) Prendete la pentola,  metteteci un po’ d’olio (abbastanza da ungere il fondo, non esagerate, non dovete friggere), scaldatelo di brutto e poi metteteci tutta la carne. Giratela a fuoco vivo fin che non diventa tutta bella bruna, bella tostata. E’ un passo importante altrimenti la carne poi viene fuori tipo bollita e fa un po’ l’effetto Ciappi. Per fuoco vivo e olio caldo, intendo dire di prendere il fornello più grosso che avete e di metterlo al massimo.

4) Abbassate il fuoco e ficcate dentro tutti gli altri ingredienti, nell’ordine che vi pare. Cipolle, fagioli, pomodoro, spezie, sale, tutto dentro. No, le tortillas no. E la carne l’avete già messa, non ricordate? Beh,  tutto dentro, mescolate e lasciate cuocere a fuoco medio basso per circa 40 minuti.Per la quantità di sale e di spezie, vi abbandono a voi stessi. Vi tocca assaggiare. E non fate i maschi alfa, suvvia: non esagerate col peperoncino che poi sembra che non sappia di niente e per mangiarlo vi tocca mettervi la cera fusa sulla lingua.

5) Durante la cottura ogni tanto girate e se il composto vi pare troppo asciutto (può succedere se non mi avete ascoltato come dovevate e avete preso carne troppo magra) dateci dentro di olio. Aggiungete acqua ogni tanto se si consuma troppo e rischia di bruciarsi. Potreste usare pure un coperchio per far consumare di meno, ma siccome non l’ho elencato nelle attrezzature la strategia vi è preclusa.

6) Quando sembra pronto, arriva il trucco magico: il chili deve riposare. Non ho mai capito bene quale sia il principio fisico-chimico alla base di questa alchimia, ma se spegnete il fuoco e fate riposare il piatto almeno dieci minuti e poi ci date ancora una scaldata, risulta più amalgamato e cremoso. Dirò di più: se siete previdenti e lo fate la sera prima e resistete alla tentazione di mangiarlo, il giorno dopo è migliore.

7) Ci siamo quasi. Quando giudicate la mistura pronta, lasciatela al caldo e passate alla tortillas. Se usate la padella, basta una rapida passata per scaldarla, ma capisco che sporcare una padella solo per quelle stupide focaccette di mais è una bella menata, allora potete anche metterle in forno. Occhio però che non si secchino troppo, altrimenti poi non riesci ad arrotolarle e ti si rompono in mano, e poi dici le parolacce. Ti conosco.

Mangiare, bere ed effetti collaterali

Se non avete voglia di sporcare troppe stoviglie vi basterà un cucchiaio di portata per servire, anzi, addirttura anche il cucchiaio di legno che avete già sporcato. Io però un piatto a testa ve lo suggerisco caldamente, morti di fame che non siete altro. Su, che intanto lava la lavapiatti. Ogni commensale metterà una quantità decente di chili in mezzo a una tortilla (a proprio gusto), la arrotolerà e mangerà con le mani. Occhio a non macchiarvi, questa sbobba tende a sfuggire dalle tortillas: ed ecco che un piatto capita a fagiolo.

Come accompagnamento bevereccio, trovo che il chili sia molto tollerante: io prediligo il vino rosso, magari leggero o addirittura frizzante (un Buttafuoco o una Bonarda, direi), ma mi pare evidente che i messicani lo bevano con la birra (anch’essa leggera e possibilmente frizzante). Non vedo niente di male a berlo anche col vino bianco (leggero e magari frizzante), anche se non ho mai sperimentato di persona. Per chi non beve alcolici, sono convinto che la Cocacola ci stia bene, basta che sia frizzante. Altrimenti, alas, anche l’acqua. Quella però non frizzante, dai. L’acqua gasata è malvagia.

Infine, sappiate quello che i libri di ricette non dicono mai. Il chili si digerisce bene, nonostante la cipolla, perché cuoce un bel po’. Tuttavia se lo mangiate la sera farete un bel po’ di puzzette durante la notte per la combinazione di carne e fagiuoli, e il giorno dopo probabilmente farete anche la popò un po’ molla. Non è nemmeno escluso che vi bruci un po’ il sederino. Ma non spaventatevi, ne varrà la pena.

Nota finale

Qualcuno nel chili ci mette anche i peperoni. Non io. Qualcun altro mescola la carte di manzo con un po’ di salsiccia. Non fa per me. Infine, c’è anche chi ci mette i genitori dei propri nemici tritati. Se fate i bravi, non credo di farlo.

(caso mai ve lo chiedeste, l’immagine Cocopazzo è (c) Golosino 2010. Amo quest’uomo)

91 Comments »

  1.  MonsterID Icon

    Diamine, in “prepararsi” pensavo dessi dei consigli seri, tipo quale abbigliamento scegliere prima di mettersi a cucinare, quale cd di mariachi ascoltare per entrare nel mood giusto, quali letture affrontare per immergersi nel clima… non queste minuzie degli ingredienti…

    E poi non mi hai messo la foto dei fagiuoli… se mi devi trattare da imbecille, fallo del tutto e mettimi anche le immagini, che diamine!!

    (e comunque, si`, adoro il fatto di venire trattato da imbecille quando mi spiegano una ricetta… Non sono capace a cucinare, non mi piace, scopro sempre di avere dimenticato un ingrediente o un attrezzo fondamentale. Se la ricetta e` stata scritta per un imbecille, di solito non mi succede… Bravo Luca! Mi sa che sperimentero` il tuo chili!)

    Comment di Botty • 11 May 2010 09:12

  2.  MonsterID Icon

    sono solo le 9 e venti e HO FAME per colpa tua.

    Comment di Tripplo • 11 May 2010 09:20

  3.  MonsterID Icon

    Botty: è un’idea. Nelle prossime ricette includerò anche dettagli sul mood di preparazione.
    Se trovi una foto dei fagiuoli Uncle Ben’s, postala. Il sito ufficiale, oltre a essere in flash, nega la loro esistenza (ma c’è una foto nel sito da me linkato, no?).

    (per imparare a cucinare, a costo di dire una banalità il trucco è provare a fare le cose con l’assistenza di qualcuno che le sa già fare. L’autodidattismo di solito comporsa qualche problema. Quindi domenica va’ a trovare la mamma e fatti insegnare come si fanno i ravioli.)

    Tripplo: fai una seconda colazione. Coi fagiuoli, se possibile.

    Comment di xx • 11 May 2010 09:46

  4.  MonsterID Icon

    Il sito non fornisce, ahime`, foto… Nel tempo libero sara` mia premura cercarla…

    Quando si parla di cucina, per quanto mi riguarda, nulla e` una banalita`, per cui non ti peritare di trattarmi da piu` imbecille della media del pubblico a cui e` destinato “Pinguini in cucina”… Pero` sono gia` stato domenica scorsa a trovare la mamma… non vorrei inflazionare le mie apparizioni… ;) (c’e` da dire, di contro, che il fritto mi viene bene…)

    Comunque, quando dicevo “sperimentero` il tuo chili”, intendevo _il tuo_. Non _il mio_ con la tua ricetta. E` che hai fatto finta di non capire per non invitarmi, e allora te lo trascrivo in stampatello corrente… ;-)

    Comment di Botty • 11 May 2010 11:02

  5.  MonsterID Icon

    Fagioli scureggioni

    Non mancherò di invitarti alla prossima chilata. Che o la faccio la settimana prossima o viene troppo caldo e finisce a dopo l’estate. Brividi.

    Comment di xx • 11 May 2010 11:06

  6.  MonsterID Icon

    Yeppaaa! Chili a chili!!! :) :) :)

    Comment di Botty • 11 May 2010 11:18

  7.  MonsterID Icon

    sono Estremamente Orgoglioso del coco pazzo. Anzi, sono talmente EO che ora vado a scriverlo sul mio blog!

    Comment di golosino • 11 May 2010 11:51

  8.  MonsterID Icon

    [...] maggio 11, 2010 Sono Estremamente Orgoglioso dell’immagine che ho realizzato per XX per la puntata “chili con carne” della serie Pinguini in cucina. E volevo rendervi partecipi di ciò. Dimenticate Paris Hilton e visualizzate vogliosamente la fota del coco pazzo [...]

    Pingback di Coco Pazzo « Come un dinosauro in un bicchier d’acqua – Il bleurg di Agu • 11 May 2010 11:55

  9.  MonsterID Icon

    Questa rubrica darà dipendenza.
    ‘stardo.

    Comment di Barbara • 11 May 2010 12:06

  10.  MonsterID Icon

    Aspetto un post sulla tartiflette, per chi e’ in crisi da astinenza da Annecy

    Comment di paolo • 11 May 2010 12:17

  11.  MonsterID Icon

    Il Coco Pazzo sembra il Mel Gibson di South Park. Solo che è vestito.

    Comment di Suo Cuggino • 11 May 2010 13:17

  12.  MonsterID Icon

    Golo 7: scrivi, scrivi! Ma potevi metterci anche direttamente l’immagine, pigrone!

    Barbara: posso usarla come tagline. “La rubrica che dà dipendenza a Barbara!”

    Paolo: ottima idea! Non mi ci sono mai cimentato, ma visto che è semplice e probabilmente quest’anno non verrò ad Annecy, mi ci cimenterò.

    Miocuggino: …e ha le scarpe rosa.

    Sondaggio: vi piace di più, come titolo della rubrica, il piano “Pinguini in cucina” o il golosiniano ma fraintendibile “cocopazzo”?

    Comment di xx • 11 May 2010 14:46

  13.  MonsterID Icon

    “pinguini DI cucina” suonerebbe molto più ganzo.

    Comment di Tripplo • 11 May 2010 16:06

  14.  MonsterID Icon

    xx12: ottimo, cimentaciti subito. Se poi non vieni ad Annecy, sentiro’ solo le puzzette di Botty

    Cocopazzo, natürlich! Golosino, sei tutti noi!

    Comment di paolo • 11 May 2010 16:08

  15.  MonsterID Icon

    Attualmente, il chili piccante ci sta bene d’estate perché il peperoncino è un vasodilatatore e quindi sudi come una capra morta e sei tutto unto puzzolente appiccicoso e lercio come piace a chi vive al caldo.

    Comment di Cementino • 11 May 2010 16:37

  16.  MonsterID Icon

    Ho scoperto che cocopazzo è già un ristorante di Milano, quindi temo che l’operazione di renaming sia abortita. Peccato.

    Ceme: io quando mangio piccante sudo soprattutto ai lati del naso. Anche le capre morte?

    Comment di xx • 11 May 2010 16:55

  17.  MonsterID Icon

    Cucina coi pinguini, benche` assolutamente fuori luogo, mi piace un sacco… Comunque voto per “Pinguini in Cucina” (o financo “nella” cucina, per continuum filologico con Pinguini “nel” salotto)

    Paolo: beh, sarebbe un limitare il danno, ciononostante, si sentira` la mancanza di Luca (anche se i tuoi 25 lettori gioveranno della mancanza di post anneciani! :D )

    Ceme, grande il tuo corsivo! :) Comunque, se va avanti cosi`, abbiamo ancora un mesetto buono per godere del chili in clima invernale… Dang! :(

    Dimenticavo di stigmatizzare la malvagia citazione dei bambini sudanesi…

    Comment di Botty • 11 May 2010 17:03

  18.  MonsterID Icon

    Ho scoperto che cocopazzo è già un ristorante di Milano

    E non solo!!

    Comment di Botty • 11 May 2010 17:09

  19.  MonsterID Icon

    Uh, cocopazzo e’ un ristorante di chi-cago, uhh!

    A Botty non sfugge nulla, neanche la malvagia citazione dei bambini sudanesi (che sia per questo che quest’anno xx bigia Annecy?)

    Comment di paolo • 11 May 2010 17:31

  20.  MonsterID Icon

    sentiunpo’ chi ti ha insegnato a fare il chili? esigo almeno i ringraziamenti alla fine dlela ricetta, con una dicitura del tipo” ringazio infine mia sorella, senza la quale tutto ciò non sarebbe stato possibile”

    Comment di tua sorella • 11 May 2010 17:52

  21.  MonsterID Icon

    We we we, il blog è di Luca e quindi DECIDO IO. Pinguini IN cucina. Muahuahua.
    Le capre sudano. Sempre. Anche da morte. Ma non è un problema perché quelli che ci piace la caldazza amano i relativi afrori. Probabilmente quelli che ci piace la caldazza fanno anche come gli abitanti di San Francisco secondo South Park.

    Comment di Cementino • 11 May 2010 18:13

  22.  MonsterID Icon

    Ahéééé

    Quelli che ci piace la calla siamo gente puliti. Ci facciamo la doccia tutte le mattine, ci laviamo i denti anche a pranzo, tornando a casa a volte ci laviamo anche i piedi se togliendoci le scarpe avvertiamo l’inconfondibile caprino.

    Io voto per pinguini nella pentola o nella padella, non so ci devo riflettere.

    Comment di serir • 11 May 2010 18:31

  23.  MonsterID Icon

    Nuuuuuuu se non non fa più il parallelo con Pinguini in Cucina!!
    Serir, non te la prendere, è che io odio il caldo, come sanno Golo e XX, e quindi non perdo occasione di sottolineare quanto evolutivamente obsoleto esso sia.

    Comment di Cementino • 11 May 2010 20:39

  24.  MonsterID Icon

    Io anche stavolta appoggio quanto suggerisce Botty: “Pinguini in cucina”.
    Inoltre mi esprimo in un’ovazione per il prospettarsi di una carenza di nuovi post su Annecy :)

    Comment di Joril • 11 May 2010 21:10

  25.  MonsterID Icon

    Allora, assodato che Golosino non ha inventato niente con l’espressione “cocopazzo” (cattivo Golosino!), rimane “Pinguini in cucina” perché le altre formule simili non mi piacciono e sapete bene che io sono tutto tranne che democratico. Rileggetevi il post Stupidi ateniesi se non ci credete (*).

    Miasorella: sorry, ma è stata miamamma (che poi è anche tuamamma) a insegnarmi le basi del chili. :) Se poi lei le ha ereditate da te, questo lo ignoro. Tu, nei miei confronti, ti sei limitata a regalarmi la mistura di spezie che, pur preziosa, è stata poi superata dalle spezie messe singolarmente.

    Ceme: il caldo è bello perché puoi leggere fumetti al sole e fare il bagno. Il freddo è bello perché puoi leggere fumetti accanto al caminetto. In questo momento ho voglia di caldo. Richiedimelo tra un mese e cambierò idea.

    (*) Sì, è un periodo che sto cercando di revampare i vecchi post. :D

    Comment di xx • 12 May 2010 09:09

  26.  MonsterID Icon

    Usti (nad Labem, ridente cittadina nel nord della Boemia), ho appena scoperto di essere entrato nei primi 10 commentatori e di aver addirittura scavalcato Joril! Dire stronzate cose intelligenti e interessanti paga!
    Pesce crudo, chili con carne, katsudon e tartiflette per tutti!

    Comment di paolo • 12 May 2010 12:44

  27.  MonsterID Icon

    Quindi niente tag “La rubrica che dà dipendenza a Barbara”?

    Comment di Barbara • 12 May 2010 14:38

  28.  MonsterID Icon

    Paolo: evviva! Tra le tue offerte, io scelgo quella più completa, la tartiflette, che contiene carboidrati, proteine, vitamine e anche un pochino di grassi. Un pochino.

    Barbara: ciò va senza dire. “Pinguini in cucina – La rùbrica che dà dipendenza a Barbara” (l’accento sdrucciolo ci sta bene)

    Comment di xx • 12 May 2010 15:34

  29.  MonsterID Icon

    Ma il pesce crudo contiene principi nutritivi, di qualsiasi genere essis siano? ;)

    Comment di Botty • 12 May 2010 15:46

  30.  MonsterID Icon

    Ah ok. Se poi c’è qualcosa di sdrucciolo io son contenta, fa parte della mia raccolta di parole buffe.

    Comment di Barbara • 12 May 2010 15:56

  31.  MonsterID Icon

    Io suggerisco un “Pinguini a fuoco lento”

    Comment di Kotekino • 12 May 2010 16:51

  32.  MonsterID Icon

    Mi unisco al giubilo per il risultato ottenuto da Paolo, il tuo impegno e’ d’esempio per tutti! Io vorrei provare il chili se possibile :) (Credo di essermene gia’ cibato in passato, ma ho ricordi confusi in merito)

    Comment di Joril • 12 May 2010 16:57

  33.  MonsterID Icon

    Grazie, i vostri elogi mi serviranno da sprone per fare sempre meglio

    Comment di paolo • 12 May 2010 17:10

  34.  MonsterID Icon

    Botty: sì, contiene vitamine, ad esempio. Nonostante Kotekino dica il contario io lo vado ripetendo da giorni, che diamine!

    Barbara: d’altronde hai anche il nome sdrucciolo, che ti invidio un sacco.

    Kotekino: no.

    Joril & Paolo: bravi ragazzi, continuate così. Stiamo tutti assistendo col fiato sospeso al rimontone nei confronti di Kumagoro da parte di Botty e Serir e alla straordinaria performance di Babio come logorrea.

    Comment di xx • 13 May 2010 11:53

  35.  MonsterID Icon

    trovo adorabile la spiegazione dell’impatto anale dei cibi, propongo che diventi una componente fissa della rubrica!

    Comment di Dave • 13 May 2010 13:15

  36.  MonsterID Icon

    Effettivamente l’impatto anale è la parte più pregiata del pezzo.

    E’ bello in generale anche in un ipotetico schema di ricetta, da introdurre a livello mondiale come nuovo standard: ingredienti, tempo di preparazione, preparazione, vini e bevande da abbinare, impatto anale.

    xx: mi piacciono le risposte concise, se sono affermative. Esigo risposte elaborate e barocche se sono negative. Quindi “no” non va bene, altrimenti per rappresaglia non pubblicherò sui maialini le foto delle giapponesi seminude che ho scattato oggi, con tanta cura, proprio per voi. E così ti prenderai la responsabilità di questa enorme perdita e poi te la vedi tu con Botty, eh?

    Comment di コテキノ • 13 May 2010 13:42

  37.  MonsterID Icon

    Però impatto anale, anche se è indubbiamente un’espressione un sacco buffa, è imprecisa, poiché parlo anche della digeribilità del prelibato piatto. Accetto suggerimenti a proposito, anche quello di lasciare tale dicitura, che pur se imprecisa fa un sacco ridere.

    Per non deludere Botty (e quindi farlo crescere, che altrimenti poi non gli entrano più i vestiti), sarò più preciso: “Pinguini a fuoco lento” non suggerisce tanto una rubrica di cucina in generale quando l’immagine di un pinguino (inteso come uccello) sullo spiedo. Essendo la rubrica non dedicata nello specifico alla cottura di uccelli antartici, prediligo la mia soluzione.

    Comment di xx • 13 May 2010 13:50

  38.  MonsterID Icon

    Ma Luca, secondo te perche` KK si ostina a diffondere queste maldicenze sul pesce crudo? Ok che non lo apprezza, ma cosi` mi sembra troppo… Negarne cosi` sfacciatamente le virtu`…

    Ti ringrazio di avermi salvato dalla delusione (giacche` la mia pinguedine tende a peggiorare). Ora, KK, aspetto con malcelata ansia il reportage!

    “Impatto gastroenterico” e` forse piu` corretto, ma impatto anale ha un che di preferibile, secondo me!

    Comment di Botty • 13 May 2010 14:14

  39.  MonsterID Icon

    Ok, naturalmente non pubblicherò niente perchè stavo brutalmente mentendo però apprezzo lo sforzo che hai fatto :D

    Comment di コテキノ • 13 May 2010 14:14

  40.  MonsterID Icon

    Impatto “gastrointestinale (o gastroenterico), anale ed ambientale” sarebbe senz’altro il più completo, ma concordo con Botty sul fatto che “impatto anale” sia preferibile.

    Comment di コテキノ • 13 May 2010 14:34

  41.  MonsterID Icon

    Ah, dimenticavo: ieri ho ri-mangiato sushi, questa volta in ristorante di lusso. Io.

    Comment di コテキノ • 13 May 2010 14:35

  42.  MonsterID Icon

    ovviamente voto per “impatto anale” perchè per primo l’ho proposto (propongo dunque me la tiro. ma comunque ha un nonsocché di raffinato, lo vedrei bene alla fine delle ricette nel Cucchiaio d’Argento, oppure ai Cucinatori (mirabolante programma di cucina di RSI LA1, altro che la Prova del Cuoco, pffft!!)

    Comment di Dave • 13 May 2010 15:49

  43.  MonsterID Icon

    Io ci metterei dei peperoncini verdi piccanti, tipo jalapenos, e direi di accompagnarlo con una bella birra fresca.
    Se vuoi dare un po’ di brio alla tua vita potresti proporti al canale del Gambero Rosso per sostituire Simone, che è bravo ma se la mena un po’ troppo, ti ci vedrei!

    Comment di deedrew • 13 May 2010 23:42

  44.  MonsterID Icon

    E cocopazzo, non so perchè, ma mi fa venire in mente Saddam Hussein di South Park.

    Comment di deedrew • 13 May 2010 23:44

  45.  MonsterID Icon

    ovviamente voto per “impatto anale” perchè per primo l’ho proposto (propongo dunque me la tiro. ma comunque ha un nonsocché di raffinato, lo vedrei bene alla fine delle ricette nel Cucchiaio d’Argento, oppure ai Cucinatori (mirabolante programma di cucina di RSI LA1, altro che la Prova del Cuoco, pffft!!)
    Commento di Dave • 13 Maggio 2010 15:49

    Apri una pagina del Cucchiaio d’Argento e leggi:

    Per 4 persone:
    tempo di cottura: 20 min.
    difficoltà: media
    ingredienti: di facile reperibilità
    impatto anale: ***

    Sarebbe ultraganzo!

    Comment di Tripplo • 14 May 2010 10:11

  46.  MonsterID Icon

    Plebiscito per Impatto anale! E Impatto anale sia!

    Deerew: ci ho pensato ai peperoni, ma non ne sono convintissimo, temo che rovinino un po’ l’equilibrio. Non conosco Simone, ma io sono sicuramente più bello e ce l’ho più lungo.
    (a me il Cocopazzo ricorda di più Mr. Garrison quando ha fatto la plastica al naso)

    Comment di xx • 14 May 2010 15:16

  47.  MonsterID Icon

    ewwiwa! sono qualcuno!

    Comment di Dave • 14 May 2010 17:12

  48.  MonsterID Icon

    dave42: RSI e’ la TV Svizzera Italiana? Quanti ricordi: lo Scacciapensieri il sbato alle 18:30…

    La dicitura “Impatto anale” spacca

    Comment di paolo • 14 May 2010 17:57

  49.  MonsterID Icon

    RSI LA2 è il “fantastico” nuovo nome della TSI2, ovvero il secondo canale della Televisione della Svizzera Italiana (rsi.ch)

    Ad ogni modo Scacciapensiari lo fanno ancora! =)

    Comment di Dave • 14 May 2010 18:46

  50.  MonsterID Icon

    ovviamente ho cannato con i numeri e la descrizione, insomma pensavo a LA2 quando in realtà è LA1… sarà l’impatto anale del cibo della mensa di oggi, vallo a sapere…

    Comment di Dave • 14 May 2010 18:49

  51.  MonsterID Icon

    Non so quale RSI potessi vedere dalle mie parti (sud-Milano), se la 1 o la 2, ma ricordo che aveva un buon programma (parliamo della fine degli anni ’70…)

    Comment di paolo • 15 May 2010 17:16

  52.  MonsterID Icon

    :D Probabilmente il primo canale, visto che negli anni 70 il secondo ancora non esisteva =)

    Comment di Dave • 15 May 2010 17:51

  53.  MonsterID Icon

    Grazie.
    Comunque negli anni ’80 con i primi ripetitori di Canale 5 che coprivano tutto il resto RSI divento’ un lontano ricordo…

    Comment di paolo • 15 May 2010 17:59

  54.  MonsterID Icon

    mmmh… Zattoo offre i canali della RSI via internet gratuitamente e anche sul sito si possono vedere molti dei programmi (particolarmente telegiornali, documentari e programmi di politica/attualità)

    Non so quanto possano interessare il pubblico italiano, ma è sempre meglio di Ciao Darwin o 100 x 100… =D

    Comment di Dave • 16 May 2010 10:08

  55.  MonsterID Icon

    Non so quanto possano interessare il pubblico italiano, ma è sempre meglio di Ciao Darwin o 100 x 100… =D

    vai tranquillo, il pubblico italiano non è abituato particolarmente bene!

    Comment di Tripplo • 17 May 2010 08:43

  56.  MonsterID Icon

    Mi sono un pochino perso sul perché siamo finiti a parlare della TV Svizzera, ma voi continuate pure.
    Vi ho mai detto che trovo buffissimo che in Radio Svizzera Classica diano del lei all’ascoltatore? L’unico jingle che si permettono, circa una volta ogni due ore, suona come:
    Una radiolina portatile digitale e Radio Svizzera Classica potrà accompagnarla ovunque lei vada
    E comunque il chili con carne è un sacco buono.

    Comment di xx • 18 May 2010 08:44

  57.  MonsterID Icon

    Diciamo pure che cocopazzo ricorda south park.
    Comunque questa nuova rubrica spacca il culo ai passeri, ti vedo proiettato verso un roseo futuro.

    Comment di deedrew • 18 May 2010 23:05

  58.  MonsterID Icon

    Cocopazzo: che significa quando l’ultimo goccio di vino bianco, del dolce, contiene granelli di zucchero? L’hanno aggiunto a posteriori o è derivato dall’evaporazione della parte liquida e successiva precipitazione dei cristalli dello zucchero uvino?

    Comment di serir • 19 May 2010 18:52

  59.  MonsterID Icon

    @xx perchè ci piace taaaanto andare OT!

    Comment di Dave • 19 May 2010 19:06

  60.  MonsterID Icon

    Dave: ci piace andare “Operación Triunfo”?

    Comment di serir • 19 May 2010 19:57

  61.  MonsterID Icon

    Deedrew: evviva, un sacco di rosa!

    Serir 58: lo ignoro, quando studiavo chimica al liceo precipitazione mi faceva ridere quasi quanto molalità.

    Dave: chissà perché non ne sono stupito.

    Serir 60: ti stai imborghesendo.

    Comment di xx • 20 May 2010 08:58

  62.  MonsterID Icon

    ehm… si proprio quello, serir =P

    Comment di Dave • 21 May 2010 23:30

  63.  MonsterID Icon

    farò causa a chiunque si azzardi a utilizzare la parola Cocopazzo senza il mio permesso (salvo XX, che ha il permesso)!

    Comment di golosino • 24 May 2010 17:37

  64.  MonsterID Icon

    cocopazzo, cocopazzo, COCOPAZZO

    Comment di serir • 24 May 2010 19:00

  65.  MonsterID Icon

    Siamo tutti col fiato sospeso di fronte a una nuova polemica abcasa.

    Comment di xx • 25 May 2010 11:35

  66.  MonsterID Icon

    Io non ho il fiato sospeso… Lo uso per gridare a gran voce… cocopazzo!!! COCOPAZZO!!!

    COCOPAZZOOOOOOOOHHHHHHH!!!

    LIBERTA`!!!!

    Comment di Botty • 25 May 2010 12:10

  67.  MonsterID Icon

    Botty, guarda l’avatar di Golosino e decidi tu se ti conviene. ;)

    Comment di xx • 26 May 2010 13:52

  68.  MonsterID Icon

    La prima cosa che mi sono chiesto leggendo l’omonimo articolo sul blog di golosino è “e perché mai dovrebbe avere penuria di pene?”.
    Solo dopo ho pensato al personaggio _ di _ CAD.

    Comment di Lapo Luchini • 26 May 2010 14:55

  69.  MonsterID Icon

    Diamine! Non ci avevo pensato!
    Golosino non stima il mio pene! :(

    Comment di xx • 26 May 2010 15:01

  70.  MonsterID Icon

    @ botty & serir: uso commerciale, per Diana sigarette! se uno ci ha voglia di dire “cocopazzo” è libero di farlo…

    @ XX e Lapo: ho mica capito… O_o

    Comment di golosino • 27 May 2010 10:58

  71.  MonsterID Icon

    @golo1: aaaah… ok, ok… diamine sara` mio punto d’onore affiancarti nella battaglia, allora!

    @golo2: io pensavo fosse un in-joke tra voi 3 e me ne stavo… O_o

    Comment di Botty • 27 May 2010 11:58

  72.  MonsterID Icon

    Il riferimento a ctrl-alt-del sfugge un po’ anche a me (nel senso che credo sia laterale), ma la penuria di pene è riferita alla contrepéterie di Golosello nel termine “Cocopazzo”.

    Comment di xx • 27 May 2010 12:03

  73.  MonsterID Icon

    ah ma dai, non ci avevo pensato, ma ora mi è tutto chiaro!

    Comment di golosino • 27 May 2010 16:22

  74.  MonsterID Icon

    A me solo un 50%… gh…

    Comment di Botty • 27 May 2010 17:30

  75.  MonsterID Icon

    a me lo 0%…

    Comment di paolo • 27 May 2010 17:51

  76.  MonsterID Icon

    Oh, belin…
    CocoPazzo -> PocoCazzo

    Comment di xx • 27 May 2010 17:53

  77.  MonsterID Icon

    Belin, grazie.
    Avessi scritto “scambio di consonanti” come sulla Setiimana Enigmistica, forse ci sarei arrivato

    Comment di paolo • 28 May 2010 09:48

  78.  MonsterID Icon

    Riscrivo sui Pinguini, dopo violente minacce di XX, che mi ha oltretutto incanalata a leggere codesta (algido disacco) presunta ricetta.
    MAnco fosse un’orrida porcata.
    Ecco! E ho anche superato le 3 righe! Dico! Ma non c’è più religione!
    Perdincibacco!

    (XX, sono andata bene? Eh?)

    Comment di Chicca • 28 May 2010 10:47

  79.  MonsterID Icon

    Salutiamo il ritorno di Monna Chicca che con la sua algida presenza onora queste umilerrime pagine

    Comment di paolo • 28 May 2010 11:09

  80.  MonsterID Icon

    Paolo 77: eh, ma la contrepéterie è una tradizione più nobile del mero scambio di consonanti.

    Chicca: non ho capito cosa volessi dire, ma me ne pavoneggio lo stesso.

    Paolo 79: umilerrime un par de palle, queste sono pagine fiere e bolse!

    Comment di xx • 28 May 2010 13:39

  81.  MonsterID Icon

    xx: perdona la mia ignoranza sulla contrapeterie (uh, c’e’ dentro “pet”!).
    E comunque anche le tue fiere e bolse pagine sbiadiscono al confronto della maestosa venusta’ di Chicca

    Comment di paolo • 28 May 2010 14:36

  82.  MonsterID Icon

    XX, mi stupisci.
    Vai a ripassarti le Orride Porcate.

    Comment di Chicca • 29 May 2010 12:01

  83.  MonsterID Icon

    Ser Paolo, la ringrazio per la cortesia.
    Uno sguardo basterà.

    (troppo vitanoviana?)

    Comment di Chicca • 29 May 2010 12:02

  84.  MonsterID Icon

    Trop aimable

    Comment di paolo • 29 May 2010 14:38

  85.  MonsterID Icon

    Ah, orride porcate! Me l’ero dimenticate! Ho fatto una rima come le fate! Per punizione, vado a Gallarate.

    (comunque dopo tutti questi anni nessuno ha mai assaggiato il Maialino alla Birra di Chicca. Secondo me non è mai esistito.)

    Comment di xx • 31 May 2010 12:09

  86.  MonsterID Icon

    Non è vero! Io l’ho assaggiato!
    Quindi esiste!
    Ědi ergo est.
    Gallarate è in provincia di Varese (appare evidente che non sono aggiornata solo sui comuni del Reggiano. E sì, l’ho fatto apposta così Cementino si arrabbia e dice che faccio sempre riferimento a cose OT, di cui si parla in altre sedi)

    Comment di Chicca • 31 May 2010 20:10

  87.  MonsterID Icon

    Eeeeh…la tua parola contro la mia! Esibisciti in un maialino alla birra di fronte a testimoni e poi ne riparliamo! :P

    Comment di xx • 7 June 2010 15:09

  88.  MonsterID Icon

    mmmh… mi è venuta voglia di chili con carne

    Comment di golosino • 1 April 2011 16:21

  89.  MonsterID Icon

    Io ho un avvocato da far fuori ma non ho voglia né di fajitas né di insalata di riso brasiliana. Suggerimenti?

    Comment di xx • 1 April 2011 17:40

  90.  MonsterID Icon

    guacamole!

    Comment di golosino • 1 April 2011 17:51

  91.  MonsterID Icon

    Mola!

    Comment di serir • 5 April 2011 17:07

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.